A+ R A-

Mondo

Raffinata ma nascosta la moschea di Sokullu Mehmet Pasa

Raffinata, elegante e nascosta è la moschea di Sokullu Mehmet Pasa. Lontano dal caos delle grandi e famose moschee del centro di Istanbul, piccola ed esternamente poco attraente rivela il suo massimo splendore solo dopo aver attraversato la soglia spostando il grande tendone che la protegge.

Questo piccolo capolavoro di Mimar Sinan fu commissionato dal gran visir del sultano, Sokullu Mehmet Pasa, nel 1571-72 che dedicò la moschea a sua moglie, la sultana Ismihan. Ciò che colpisce il visitatore è la varietà di piastrelle di Iznik, con iconografie floreali blu e verdi, oltre alle scritte bianche su campo blu. Le colonne sono in marmo policromo, diversamente dal minbar che è in marmo bianco e una cupola rivestita in piastrelle di colore turchese. Ad impreziosirla ci sono anche quattro frammenti della sacra pietra nera della Kaaba alla Mecca. Uno in oro è sopra l'ingresso, due sono nel minbar (pulpito) e uno al mihrab (nicchia di preghiera).

 

Decorazioni interne della moschea di Sokullu Mehmet Pasa

Semplice e delicata nelle sue decorazioni. Nel suo immenso silenzio puoi immergerti in te stesso.